Nordic Walking Alto Vicentino

|

Nordic Walking Alto Vicentino

Archive for the ‘Rassegna stampa’ Category

CALENDARIO GARE 2011

martedì, marzo 1st, 2011

Stabilito in accordo con l’Ass. Nazionale Alpini il programma delle gare 2011.Loro cureranno la parte running noi il Nordic Walking. Tutte le gare in nordic saranno a carattere di regolarità cioè con tempo prestabilito e a seconda del tracciato possono esserci variazioni di media oraria  in  base alle pendenze. Ad ogni gara inseriremo nel sito tutti i dettagli.

DATE PROGRAMMATE

29 MAGGIO SANTORSO SUMMANO

12 GIUGNO S. QUIRICO- M CIVILLINA

25 GIUGNO VELO D’ASTICO  ” LA LITTORINA”

31 LUGLIO STARO.CAMPOGROSSO

11 SETTEMBRE COSTABISSARA

25 SETTEMBRE CHIUPPANO LE BREGONZE

9 OTTOBRE LAGO DI FIMON ( STAFFETTA)

DA DEFINIRE: 3 LUGLIO - LA 6 ORE DI BARBARANO

PARTECIPAZIONI ESTERNE:

7/8 MAGGIO   100 KM ( LA CERNIERA)

 PRIMI DI AGOSTO NOTTURNA ,CAMPIELLO -ASIAGO .

Da valutare la  COGOLLO  DEL CENGIO-ASIAGO  al  momento con data incerta.

INAUGURAZIONE PERCORSI “”NORDIC WALKING PARK “”"DI VELO d’ASTICO ARSIERO E TONEZZA ( Date da destinarsi) in COLLABORAZIONE CON “ ULSS 4 ALTO VICENTINO-PROGETTO ALTA SALUTE”"

INSOSTITUIBILE!!!

lunedì, agosto 16th, 2010

Buongiorno Dottore , come sea, e lu come stalo come vala, si apriva sempre cosi il dialogolo ogni volta che il Dottore varcava la soglia della palestra, da quando quasi vent’anni fa ci siamo conosciuti.Un uomo intelligente con cui è stato facile trovare la massima intesa grazie al rispetto reciproco, alla unità di vedute di intendere e divulgare l’attività sportiva ed il carattere e  lo spirito libero senza vincoli a bandiere e colori che ci  contraddistigue.Mai una volta l’ho sentito fare critiche gratuite alle spalle di qualcuno, ha sempre detto dritto quello che pensava con buona educazione alla persona interessata senza mai serbare rancore.Mai una volta ha detto no a qualcuno che gli chiedeva una consulenza medica, senza chiedere in cambio nemmeno un grazie , grazie alla bravura e all’esperienza maturata non ricordo di averlo visto sbagliare una diagnosi, anzi a più di qualcuno ha risolto problemi semplicemente dopo un’anamnesi verbale, cosigliando gli opportuni esami o risolvendo con la dovuta terapia e farmaco.La stessa dignosi che nell’ultimo periodo egli aveva esattamente trovata su se stesso che i suoi colleghi medici nonostante le sue rimostranze non riuscivano a risolvere con precisione.La passione per lo sport all’aria aperta, in particolare lo sci di fondo ci ha permesso di condividere momenti felici, quando seguiva me e Chiara nelle gran fondo e a qualcuna pur alla soglia degli ottant’anni  vi ha partecipato con l’entusiasmo di un ragazzino.Ricordo ad una Stralivigno e ad una Marcialonga che studiava straregicamente il sistema per arrivare ultimo e tagliare il traguardo con la corona  d’alloro al collo al pari del primo, per poi sparare allo stesso una serie di battute ironiche come sempre era solito fare con tutti.Tutte le” imprese” le abbiamo condivise ,la prima , la risalita dell’Astico che ci ha accompagnato egli stesso alla partenza con la sua auto al buio e sotto la pioggia, doveva fermarsi qualche ora , ma ha invece voluto restare assieme tutto il giorno con la pioggia che scendeva a scrosci e non dava tregua ,fino a Folgaria sotto la neve, gioendo assieme alla fine , notavo sul suo volto la gioia e la felicità  di un giovane. Cosi’ come i cento Km fino a Venezia lungo gli argini, dove il primo tratto ci ha accompagnati con la bici e farci poi  assistenza diretta fino a parco S. Giuliano, o l’anno scorso il percorso Fogazzaro  da Tonezza a Velo D’Astico e al pomeriggio da Montegalda a risalire.Lo abbiamo visto brillante, fare assistenza a noi e all’intera organizzazione all’evento di Barbarano lasciando esterrefatti i volontari della Croce Rossa per la lucidità ed il dinamismo evidenziato.In questo momento faccio fatica a continuare a scrivere, purtroppo questa è la vita…quel Buongiorno Dottore come sea ,prima o poi glielo dirò di nuovo guardando verso l’alto, perchè dopo tutti gli improperi che arrivano, difficilmente avrò un posto in alto come lei. Arrivederci e grazie di tutto Dottore!!!

DUE ROCCHE UNA GRANDE DEBORAH ROSA

lunedì, aprile 26th, 2010
Domenica 25 Aprile, giornata splendida sui colli Asolani per la classica due Rocche , che parte dal centro di  Asolo e con continui saliscendi su uno scenario fantastico con le montagne a nord e l’infinita pianura veneta  a sud si conclude nel centro sportivo comunale di Cornuda. 14 km in gran parte sui sentieri prima sulla Rocca di Asolo e poi sulle postazioni con gallerie dove ancora rimangono i manufatti della prima guerra mondiale, a testimonianza della battaglia del Piave. Piuttosto impegnativa la distanza con le salite erte allo spasimo e le discese che seppur su terreno fangoso permettevano un buon recupero.Il nutrito gruppo N.W. A V ha reso onore ali organizzatori, i mitici insegnanti isef della provincia di Treviso e Belluno a cui vanno i nostri complimenti per la perfetta riuscita della manifestazione.200 circa i partecipanti alla manifestazione di Nordic Walking partiti alle 9.30 precise.Il lotto dei soliti forti  prendeva il largo, l’allallenatissimo Stefano Destro di Belluno  lentamente ma inesorabilmente prendeva il largo, sul solito gruppetto con Piani , Longin ( compromessa  la sua prova , dal bastoncino sx distrutto da un concorrente  che lo seguiva, ancora nei primi km.) ed altri quattro.Concludeva vittorioso Destro con un grosso margine di vantaggio sugli altri sei, arrivati con poco distacco uno dall’altro.Buona nonostante l’inconvente tecnico la prova di Longin Remo. come di Rosa Marino.,Longin Matteo. ,Anastrelli Gastone.,Negretto Franco.,Pettinà Marco,Tedesco Pacifico, . In campo femminile una giovanissima Deborah Rosa, pur lasciandosi imbottigliare in partenza ben presto dettava il suo ritmo sopratutto sui tratti in salita grazie alla preparazione dello sci di fondo, facendo praticamente gara di testa in solitaria, fino al traguardo di Cornuda.Una bella soddisfazione sua personale per prima e per tutto il gruppo, oltre che per gli allenatori che portano sul campo la tecnica dello sci di fondo in stile classico dalla cui costole è nato il Nordic Walking.Ottima anche la prestazione delle altre ” Ragazze” Ferrando Sabrina,Reato Antonia.,Bettin Paola.,Crivellaro Patrizia.Giornata fortemente positiva per il gruppo Saint Tropez che portava sul campo un bel lotto di ” principianti ” sopratutto per fare esperienza in vista delle prossime che organizzeremo noi, a cominciare dalla Tagliafuoco il 16 Maggio tutta in salita, sabato 29 maggio ” La Littorina” a Velo d’Astico con pochissimo dislivello, e la mitica 12 ore  a Barbarano in circuito che si può fare a squadre.
 

NORDIC WALKING

martedì, ottobre 27th, 2009

Ricevuto il Patrocinio dal Comune di Dueville, con delibera di giunta (vedi allegati), dalla nostra scuola “Nordic Walking Alto Vicentino” per la diffusione di questa meravigliosa disciplina.

NORDIC WALKING. VARATO IL NUOVO CIRCUITO

martedì, giugno 2nd, 2009

Batte l’ora del Gp Montagne Vicentine

Renato Angonese

Dopo il circuito interprovinciale NordicWalking in Tour 2009 la cui seconda prova era collegata alla Treviso Marathon ecco all’esordio il Gp Montagne Vicentine 2009 – Trofeo Palestra Saint Tropez.
Il nuovo circuito non arriva come un fulmine a ciel sereno perché è in parte figlio della notevole diffusione registratasi in questi anni della corsa in montagna sui rilievi e sui colli biancorossi. Alcuni organizzatori di queste gare già lo scorso anno avevano sperimentato, con successo, l’abbinamento podismo-nordic walking compilando classifiche distinte. Ora si è compiuto un bel passo in avanti con la redazione di un regolamento-tipo e con la stipula di un accordo fra tre affermate corse in montagna.
D’ora in poi la Campolonga Running del 7 giugno, la Cogollo-Monte Cengio del successivo 21 e la PedescalandoRotzo prevista a fine agosto accoglieranno le iscrizioni dei camminatori con classifica a parte. Per i “nordic” la Campolonga Running verrà dimezzata nel chilometraggio rispetto al percorso riservato ai podisti mentre negli altri due casi vi sarà coincidenza. Nelle tre manifestazioni il via ai walkers sarà dato in linea cinque minuti dopo la partenza dei podisti.
Il nuovo regolamento è impostato sulla camminata di regolarità. Un istruttore ed una istruttrice proveranno in anticipo i tracciati stabilendo la durata ideale della prova per ciascun sesso. I due dati rimarranno segreti sino ad un’ora dopo l’arrivo del primo concorrente-nordic. Vince l’atleta in grado di avvicinarsi maggiormente al tempo valutato dagli istruttori.

Batte l’ora del Gp Montagne VicentineRenato AngoneseDopo il circuito interprovinciale NordicWalking in Tour 2009 la cui seconda prova era collegata alla Treviso Marathon ecco all’esordio il Gp Montagne Vicentine 2009 – Trofeo Palestra Saint Tropez. Il nuovo circuito non arriva come un fulmine a ciel sereno perché è in parte figlio della notevole diffusione registratasi in questi anni della corsa in montagna sui rilievi e sui colli biancorossi. Alcuni organizzatori di queste gare già lo scorso anno avevano sperimentato, con successo, l’abbinamento podismo-nordic walking compilando classifiche distinte. Ora si è compiuto un bel passo in avanti con la redazione di un regolamento-tipo e con la stipula di un accordo fra tre affermate corse in montagna.D’ora in poi la Campolonga Running del 7 giugno, la Cogollo-Monte Cengio del successivo 21 e la PedescalandoRotzo prevista a fine agosto accoglieranno le iscrizioni dei camminatori con classifica a parte. Per i “nordic” la Campolonga Running verrà dimezzata nel chilometraggio rispetto al percorso riservato ai podisti mentre negli altri due casi vi sarà coincidenza. Nelle tre manifestazioni il via ai walkers sarà dato in linea cinque minuti dopo la partenza dei podisti. Il nuovo regolamento è impostato sulla camminata di regolarità. Un istruttore ed una istruttrice proveranno in anticipo i tracciati stabilendo la durata ideale della prova per ciascun sesso. I due dati rimarranno segreti sino ad un’ora dopo l’arrivo del primo concorrente-nordic. Vince l’atleta in grado di avvicinarsi maggiormente al tempo valutato dagli istruttori.

-